Zero Waste & cosmetici naturali

lunedì, 21 agosto 2017

Zero Waste & cosmetici naturali

Rifiuti Zero - questo è l'obiettivo; almeno in teoria. In pratica, non è così facile!

5 princìpi

Il motto "Zero Waste'" si basa su 5 princìpi per cui i rifiuti dovrebbero essere ridotti il più possibile. Questi princìpi sono anche conosciuti come le 5 R: 

  1. REFUSE - rifiutare: questo è il rifiuto consapevole cui sono destinati principalmente inutili imballaggi. Ma purtroppo vi è ancora, in generale, un consumo sconsiderato. Meno consumiamo, meno deve essere prodotto e, conseguentemente, smaltito.
  2. REDUCE - ridurre: eliminare il superfluo. Quanti capi di abbigliamento abbiamo e non indossiamo? E questo è solo un esempio. La produzione di innumerevoli cose inutilizzate che tutti noi possediamo sono solo grossi costi. Tutto ciò che non utilizziamo del nostro abbigliamento dovrebbe essere donato a chi ne farà uso. Con l'aiuto di internet sarà più facile che mai! Oppure regaliamolo personalmente a chi ne ha bisogno.
  3. REUSE - riutilizzare: negli ultimi anni, l'usa e getta ha più volte raggiunto dei vertici che erano, in precedenza, impensabili. I prodotti usa e getta, però, alla fine dei conti, sono utili solo per i produttori in quanto beneficiano costantemente di nuove vendite. Sarebbe quindi utile impostare il discorso su alternative di prodotti riutilizzabili o che si possono riparare.
  4. RECYCLE - riciclare: cerchiamo di far rientrare tutto ciò che non è adatto alle prime 3R nel ciclo del riciclaggio.
  5. ROT - compostare: questo tipo di rifiuti organici, come ad esempio il cibo, viene trasformato in fertilizzante di alta qualità.

Prodotti cosmetici naturali - migliori per l'ambiente?

Tutti questi princìpi possono essere applicati anche ai cosmetici. Proprio in questo settore, nonostante la maggioranza dei contenitori siano di plastica (ma spesso riciclabile), i prodotti non contengono ingredienti derivati dal petrolio o microplastica. 

Micro-plastica - problema estremo

Le micro-plastiche sono piccole particelle di plastica che si trovano nei cosmetici convenzionali, come ad esempio nei dentifrici. Queste particelle vengono rilasciate nell'ambiente attraverso gli scarichi dei lavandini e ci vorranno secoli perchè queste micro-plastiche si degradino. Questi micro elementi contengono molti ftalati che possono essere tossici e addirittura influenzare il sistema ormonale degli esseri viventi. Inoltre, sulle micro-plastiche si depositano più facilmente le tossine ambientali.

Purtroppo le micro-plastice sono entrate a far parte della nostra catena alimentare e le troviamo anche nell'acqua potabile e sono dannose per il nostro quotidiano.

Come ridurne l'esistenza? Evitare di acquistare prodotti che ne contengono!

Imballaggi in plastica - ci sono alternative?

Oggi c'è un ripensamento per quanto riguarda i cosmetici naturali. Molti produttori stanno cercando di astenersi, per quanto possibile, dall'utilizzo della plastica cercando soluzioni alternative come i packaging biodegradabili.

Ci sono anche i prodotti completamente privi di imballaggi in plastica. Su Ecco-Verde abbiamo una categoria speciale creata con prodotti che sono privi o con una % di plastica ridotta.Clicca qui

È anche possibile creare i propri cosmetici in casa ed evitare gli sprechi. Su Ecco-Verde abbiamo molte materie prime per creare cosmetici fatti in casa

Spignattare, oltre ad essere divertente, è economico, evita imballaggi inutili e non crea rifiuti superflui (basterà creare le quantità necessarie all'uso).

Conclusione

Anche se la ricerca di prodotti di cosmetica priva di plastiche è in costante crescita ed il cammino è ancora lungo, attualmente è gestibile. Questo significa che spesso dobbiamo sottometterci ad alcuni compromessi; ma anche il più compromesso è sempre meglio che niente!