Autoabbronzanti: tutto quello che c'è da sapere

Autoabbronzanti: tutto quello che c'è da sapere

Desideri un'abbronzatura perfetta tutto l'anno? Nessun problema! Con i cosmetici autoabbronzanti potrai ottenere una pelle sempre favolosa e piacevolmente dorata. In questo articolo ti spiegheremo cosa fare per ottenere un risultato impeccabile e come applicare al meglio questa tipologia di prodotto.

Gli autoabbronzanti fanno male?

Fondamentalmente, gli autoabbronzanti sono il metodo più sicuro per ottenere un bel colorito. Di solito, sono composti da un mix di DHA o eritrulosio o da entrambe le sostanze. Il DHA agisce generalmente entro 6/8 ore, mentre l'eritrulosio dopo circa due giorni, facendo durare l'effetto abbronzante più a lungo.

Gli autoabbronzanti sono efficaci su tutti?

No, non su tutti. Le sostanze utilizzate per gli autoabbronzanti sono molecole di zucchero che reagiscono con le proteine ​​e gli amminoacidi presenti nella pelle. In una percentuale che va dal 10 al 15%, queste sostanze non sono presenti nella pelle e, di conseguenza, per effetto della reazione cutanea, la pelle non si abbronza.

Quale è il prodotto giusto?

In commercio, esistono diversi tipi di autoabbronzanti: lozioni, gel, creme, spray o mousse. A prescindere dal tipo, tutte le formulazioni risultano efficaci. Volendo, puoi provare diversi prodotti e texture per capire quale fa al caso tuo.

Come ottenere un effetto naturale?

Un'abbronzatura troppo scura potrebbe risultare innaturale, motivo per cui bisogna scegliere il prodotto giusto. Ti consigliamo di usare prodotti che siano solo di qualche tono più scuro rispetto al tuo colore naturale e, nel dubbio, è sempre meglio scegliere una versione leggera. Nel caso in cui il risultato fosse troppo poco visibile, potrai semplicemente applicare uno strato extra per intensificare il colore. Nel caso in cui, invece, hai acquistato un prodotto che rende la pelle troppo scura, puoi mescolarlo con una crema qualsiasi, rendendo l'effetto meno intenso.

Se dopo l'uso dell'autoabbronzante la pelle risulta leggermente aranciata, è molto probabile che il valore del pH sia leggermente più acido e che forse stai utilizzando dei prodotti detergenti troppo aggressivi.

Prepara la tua pelle per un risultato favoloso!

Per ottenere un colorito uniforme e duraturo è fondamentale eliminare le cellule morte utilizzando, ad esempio, un esfoliante. Non dimenticarti di usarlo anche (e soprattutto) sui gomiti, sulle ginocchia e sui talloni. Inoltre, le gambe dovranno essere prive di peli, quindi ricordati di depilarti il giorno prima di applicare l'autoabbronzante corpo!

Idratare la pelle può fare la differenza!

Si sa: più la pelle è idratata più riuscirà ad assorbire meglio il colore. È quindi molto importante utilizzare, prima dell'autoabbronzante, un prodotto idratante. Consigliamo di applicarlo qualche ora prima della crema autoabbronzante, in modo che possa assorbirsi meglio.

Non fare il bagno!

Non fare il bagno immediatamente prima di utilizzare l'autoabbronzante! L'acqua fa gonfiare leggermente lo strato superiore della cute, causando un colorito poco uniforme.

Corretta applicazione e risultati precisi

Ricordati di stendere il prodotto seguendo correttamente le istruzioni. In generale, l'applicazione dovrebbe avvenire con movimenti circolari. Non dimenticarti di lavare le mani e di pulire le unghie subito dopo aver steso l'autoabbronzante. Volendo, potresti usare anche un guanto apposito.

Una volta massaggiato il prodotto, lascialo assorbire completamente. Il processo completo può durare fino a 30 minuti, quindi non essere impaziente... altrimenti potresti macchiare i vestiti!

La pelle del viso non è uguale al resto del corpo

La pelle del viso è molto più sottile, sensibile e delicata rispetto a quella del corpo. Non a caso, gli autoabbronzanti per il corpo non sono adatti anche per il viso. Proprio per questo, consigliamo l'uso di autoabbronzanti viso. Durante l'applicazione, fai molta attenzione alla zona delle sopracciglia e dell'attaccatura dei capelli e lavora il prodotto con precisione. Inoltre, per evitare un risultato poco uniforme, cerca di fare lo stesso numero di applicazioni su viso e corpo. Infatti, pur essendoci una composizione leggermente diversa tra l'autoabbronzante per il viso e quello per il corpo, la concentrazione delle particelle di colore è uguale.

Quanto persiste il colore?

L'autoabbronzante colora lo strato superiore della cute, ovvero lo strato corneo. Dato che questo strato si rinnova in continuazione con la detersione, i peeling ecc, l'abbronzatura artificiale persiste per tre o quattro giorni. Questo periodo può essere prolungato effettuando uno scrub prima dell'uso dell'autoabbronzante o attraverso l'uso regolare di creme molto idratanti. Se vuoi una pelle piacevolmente dorata tutto l'anno, ti consigliamo di utilizzare l'autoabbronzante regolarmente.

Aiuto! Il colore non è uniforme!

In tal caso potresti ricorrere a uno scrub, ma la pelle arrossata dopo un peeling potrebbe far risaltare ancora di più le imperfezioni. Anche l'uso del succo di limone per schiarire la pelle è sconsigliato. La soluzione migliore è quella di usare il prodotto autoabbronzante a piccole dosi, per non caricare eccessivamente la pelle ed evitare un colorito poco uniforme.

L'autoabbronzante protegge dai raggi UV?

No. Anche se il nostro colorito è diventato più scuro, gli autoabbronzanti non proteggono dai raggi UV. Ti consigliamo di usare sempre una protezione solare.

Qui potrai trovare una vasta selezione di autoabbronzanti naturali ed efficaci! Qui invece potrai acquistare il prodotto ideale per intensificare la tua abbronzatura.