Ecco Verde

Olio di Cocco - Energia Esotica

martedì, 14 giugno 2016

Olio di Cocco - Energia Esotica

L'olio di cocco è sulla bocca di tutti. No, non solo perché ha un sapore delizioso, ma perché ha eccezionali proprietà positive per la salute! 
L'olio di cocco è un vero tuttofare. A volte si potrebbe quasi pensare che non c'è nulla che non si possa fare con esso in quanto le possibilità di utilizzo sono molteplici sia in cucina che nella cura della persona.

Estrazione e composizione

L'olio di cocco è un olio vegetale naturale. Si ottiene con la spremitura della polpa del cocco. L'olio ricavato è un composto di trigliceridi e acidi grassi saturi (99%). Ora starete pensando "grassi saturi? Sono malsani!". In effetti questo è quello che ci è stato detto negli ultimi anni, tuttavia ci sono molti tipi di grassi saturi e non tutti hanno effetti dannosi sul sistema cardiovascolare. I grassi saturi presenti nell'olio di cocco sono essenziali per il benessere. Gli acidi grassi a catena media come l'acido laurico, caproico, caprico e l'acido caprilico sono facilmente digeribili e solubili in acqua. Dal flusso sanguigno arrivano velocemente al fegato, dove vengono  impiegati per produrre energia. I quattro acidi grassi a catena media di cui sopra fanno parte delle eccezionali qualità e proprietà dell'olio di cocco nella misura del 60-71%.

Proprietà degli acidi grassi a catena media

Tra gli acidi grassi a catena media, il più noto è sicuramente è l'acido laurico, che si trova in larga misura nell'olio di cocco e possiede un'azione antimicrobica, antivirale e funghicida. Ciò significa che l'acido laurico è attivo contro virus, batteri, funghi e protozoi. L'olio di cocco possiede inoltre molte proprietà per la cura della pelle: idrata, protegge dalle tossine ambientali e regola l'equilibrio dell'acido basico. 

Olio di cocco o burro di cocco - qual'è la differenza?

Forse sono già in un supermercato uno di fronte all'altro e dobbiamo scegliere tra olio di cocco o burro di cocco. Ci stiamo chiedendo quale sia la differenza tra l'uno e l'altro. La risposta è: nessuna. Semplicemente l'olio di cocco viene chiamato con entrambi i termini. Quando la temperatura scende sotto i 24 gradi l'olio si solidifica. È questa la "differenza".

Olio di cocco nei cosmetici

Grazie alle sue proprietà nutrienti, l'olio di cocco può essere utilizzato sia per la cura del viso e del corpo che per la cura dei capelli. Molto importante è, durante l'acquisto, accertarsi che il prodotto sia puro, senza additivi e conservanti. L'olio di cocco non dovrebbe essere raffinato, profumato nè sbiancato e dovrebbe provenire da fonti biologiche certificate, oltre che spremuto a freddo.

Nel prossimo articolo vi presenteremo le applicazioni concrete dell'olio di cocco sul corpo, il viso e i capelli.

“Everything you can imagine, nature has already created.”

Albert Einstein