Ecco Verde

Consigli utili per la cura doposole

lunedì, 22 giugno 2015

Consigli utili per la cura doposole

Più a lungo il sole ci dona i suoi raggi, tanto più è presente in noi il desiderio di stare all'aria aperta. Il sole solleva l'umore e fa bene. Ma i raggi solari, oltre che a benefici possono provocare anche danni. La pelle tende ad irritarsi e iniziare a prudere e possono comparire sfoghi...  Pertanto, una cura doposole è molto  importante in aggiunta alla protezione solare.

Troppo sole può tradursi in una scottatura. È  un'esperienza comune che quasi tutti abbiamo subito probabilmente anche più volte. Ma come funziona una scottatura? Le cellule della pelle vengono danneggiate dai raggi solari, portando ad una infiammazione del tessuto sottocutaneo. Le radiazioni UVA rappresentano il 95% dei raggi ultravioletti e arrivano a penetrare il derma in profondità, alterando la struttura cutanea. Sono i principali responsabili dell'invecchiamento della pelle. I raggi UVB sono presenti soprattutto nel periodo estivo e sono inferiori come quantità ai raggi UVA e sono responsabili di eritemi e scottature.

Le scottature si equivalgono ad ustioni di primo e secondo grado. C'è un arrossamento, sensazioni di calore, prurito e dolore. Il picco dei sintomi si raggiunge dopo 12/ 24 ore. Ci vogliono altri 3/7 giorni perchè i sintomi siano completamente risolti!

Ma anche nel caso in cui non compaiano scottature in quanto si è utilizzata la protezione solare, la pelle ha bisogno di essere ancora curata e idratata. Sole e vento possono seccare la nostra pelle. Per la rigenerazione della cute, esistono prodotti dopo-sole che supportano le capacità di autoguarigione della pelle che si rigenererà nel giro delle successive 12 ore. Gambe, naso, mento, guance, spalle e decolletè sono le zone che richiedono cure particolari.

Ecco alcuni suggerimenti:

  • Nei prodotti doposole l'elemento più importante è la capacità di donare idratazione. Essi dovrebbero anche essere privi di additivi, profumi e parabeni possono irritare la pelle e quindi sarebbe meglio evitarli. La rigenerazione e la regolazione dell'equilibrio dell'umidità vanno messe in primo piano. Gli Idrolati, in estate, sono  praticamente un must have! Applicati sulla pelle, infatti, forniscono sensazione di freschezza e relax. Sono adatti anche ai bambini.
  • L'Aloe Vera è, nella cura della pelle, è un ottimo ausilio. Gli ingredienti di questa pianta sono per la cura dopo-sole semplicemente perfetti. Essi idratano, hanno potere antinfiammatorio e aiutano nella guarigione delle ferite.

Oltre ai prodotti cosmetici, ci sono anche una serie di altre misure che sostengono la rigenerazione della pelle:

  • Dopo avere preso il sole, si raccomanda inizialmente un po' di riposo all'ombra prima di procedere alla doccia. L'acqua tiepida è consigliata, l'acqua calda o troppo fredda può ritardare il recupero della rigenerazione cutanea. Usate, per asciugarvi, un asciugamano molto morbido per non irritare la pelle.
  • Un ruolo importante è svolto dalla "manutenzione interna", ovvero una dieta corretta. Frutta e verdura aiutano la rigenerazione delle cellule cutanee grazie alle loro vitamine e sostanze fitochimiche. Le carote aiutano, ad esempio, a conservare il contenuto di beta-carotene della pelle. Quanto più ci si espone al sole, tanto più si dovrebbe bere per recuperare la perdita di liquidi attraverso la pelle! Acqua, limonate, granite, ghiaccioli e anguria sono i preferiti dell'estate!

Infine, un consiglio speciale: l'olio di cocco! E non solo da mangiare ma come unguento! Applicato sulla pelle ha un effetto di raffreddamento. Grazie al suo contenuto di vitamina E è un ottimo lenitivo. Dal momento che penetra anche negli strati più profondi della pelle, è un bene per le persone con pelle secca e screpolata. Rigenera e previene le rughe! 

Leggi anche l'articolo sulla protezione solare

“Everything you can imagine, nature has already created.”

Albert Einstein