Consigli per le neomamme

mercoledì, 09 ottobre 2019

Consigli per le neomamme

Oggi mi è stato chiesto un consiglio riguardo a quali siano i prodotti necessari come neo mamma e dopo aver scritto la mia lista ho pensato di stendere questo blog, forse riesco ad aiutare qualche futura mamma attualmente in crisi :-)

Vi starete chiedendo perché mi è stato chiesto questo consiglio.. ebbene, a luglio sono diventata mamma di un dolcissimo pacioccone morbidoso (come vorrei avere la sua pelle - della serie sogni irrealizzabili) e attualmente mi trovo in maternità :-)

Premetto che questa "lista" non è una lista universalmente valida per tutti ma è data dalla mia esperienza, da quelle che sono state le mie necessità e soprattutto vuole essere un aiuto simpatico e motivato da ciò che spesso "non ci dicono". Perché tutti descrivono i primi giorni come la magia del diventare mamma ma tralasciano anche i nuovi aspetti della vita che ti catapultano in un nuovo mondo completamente sconosciuto e pieno di ansie e paure. Ciò che ho capito io nei primi giorni è stato che le parole d'ordine sono "praticità e velocità".

Iniziamo con un paio di piccoli consigli a chi è ancora incinta e alle neomamme:

  1. dopo ogni doccia abbiate l'accortezza di massaggiare sempre la pancia e il seno con un olio, scegliete voi cosa preferite ma dedicate un paio di minuti a questo rituale perché ne vale la pena! Io sono stata molto costante (cosa che normalmente non sono), non ho saltato un giorno e ho la fortuna di non avere neanche un segno! Ne ho usati di tutti i tipi, tutto ciò che mi capitava per le mani (purché naturale)
  2. tisana della mamma Weleda è ottima per stimolare la produzione di latte e per evitare le coliche al pancino, da bere magari già qualche settimana prima del parto e durante l'allattamento
  3. olio per il perineo. Potete usare quello specifico di Weleda o anche un qualsiasi olio di jojoba. È importante perché aiutano ad ammorbidire la zona e nel momento del parto ne avrete bisogno. Questi oli non danno la garanzia che la zona intima diventi elastica illimitatamente, tutto può succedere, ma meglio aver provato piuttosto che rischiare ;) io, almeno, ho fatto così
  4. olio per l'allattamento sempre di Weleda, lo uso tra una poppata e l'altra (ma non sempre) e ho l'accortezza di lavare bene il seno prima della poppata successiva
  5. per il dopo-parto assicuratevi di avere in casa qualcosa che sfiammi (eh sì ragazze, avere un bimbo è un'esperienza magica ma FA MALE durante e anche dopo, è inutile dire il contrario, alla fine esce un melone da un buco normalmente grosso come un acino di uva, non so se mi spiego!!). Io ho usato l'olio di neem per fare degli impacchi e per rinfrescare la zona e aiutare la cicatrizzazione ho usato diversi unguenti come quello alla malva Tea Natura o quello all'iperico de La Saponaria
  6. assicuratevi di avere in casa degli assorbenti perché con il parto naturale avrete dei sanguinamenti (e anche questo, wow che meraviglia!). Io per i primi quindici giorni ho usato gli usa e getta (non usavo assorbenti da anni, essendomi convertita alla coppetta) e successivamente, per altre due settimane abbondanti, ho usato quelli di ImseVimse e devo dire che mi sono trovata bene, in quanto aiutano a mantenere la zona fresca e permettono all'aria di circolare, cosa importantissima!
  7. questo è un consiglio completamente personale e dato dal cuore: non fatevi prendere dalle paranoie di "ma sono incinta, posso?". Allora, partiamo dal presupposto che essere incinte non significa essere malate ma passare un naturale processo della vita (bellissimo tra l'altro) e la cosa più importante è essere RILASSATE, il bambino sente tutto. Mamma tranquilla = bambino rilassato. Mamma agitata = bambino nervoso. A meno che non ci sia scritto specificatamente di non usare un prodotto, siate tranquille. Il ginecologo vi dirà cosa evitare (a partire dai cibi fino a tutto ciò su cui avrete dei dubbi) e da parte mia ricordo che menta e salvia sono da evitare perché bloccano la produzione di latte (e io naturalmente l'ho scoperto solo dopo qualche giorno e mi facevo le tisane alla menta! Che furba!!). In ogni caso ragazze, si, potete farvi gli impacchi per capelli, si potete farvi la tinta vegetale, si potete usare shampoo, bagnoschiuma e tutto il resto ;) chiaramente andranno evitati oli profumati e oli essenziali troppo forti durante l'allattamento e nella zona seno, per un motivo ovvio!

Se vi chiedete che prodotti ho usato nello specifico posso dire che ho fatto incetta di tutto ciò che avevo in casa e li ho usati come meglio pensavo. Ad esempio, per la pancia tanti oli base come jojoba e mandorle, ma anche oli più particolari come quello al cioccolato del Dr.Organic, il balsamo multifunzione Bio Happy o anche il Rosehip di Pai (perfetto da portare con sé se si va via un paio di giorni, formato piccolo e utilizzabile anche sul viso, così si porta meno nel beauty), il beauty oil di alviana, burri di karité e di cacao, insomma, cose idratantissime :)

Cercate di riposare tanto appena tornate a casa, vi sentirete abbastanza come degli zombie ma passerà!

Ed ecco che arriva il bebé e le mamme si chiedono di cosa avranno bisogno. Per quanto mi riguarda, la parola d'ordine è stata davvero "praticità" e me ne sono accorta giorno dopo giorno. Ad esempio, durante il bagnetto, se mio marito non era vicino per aiutarmi, era necessario avere dei prodotti con la pompetta! E chi ci avrebbe pensato?

  1. spugnette naturali: sono fondamentali! Ringrazio Josephine di Cose della Natura che me ne ha regalate diverse e sono state la salvezza! Una per il faccino per la mattina, una per il culetto durante il cambio e l'altra, più grande, per il bagnetto. Morbidissime e delicate, sono perfette!
  2. avevo in casa uno spray di acqua di camomilla di Maternatura e mi sono inventata un utilizzo nuovo: durante il cambio, per non usare sempre le salviette, dopo averlo deterso con la spugnetta, una spruzzata di acqua di camomilla, asciugare e via! Niente rossori :)
  3. salviette: come dicevo sopra, non mi piace usarle sempre, ma le tengo come SOS quando nel pannolino si trova la "caccatastrofe" e anche per mio marito che è pigro e le preferisce rispetto al lavaggio (che ovviamente necessita di più tempo e pazienza) - ne ho provate diverse del sito e sono tutte buone :)
  4. premesso che le prime settimane non si debba fare il bagnetto e quindi i detergenti siano superflui, io ho usato salviette di cotone imbevute con acqua calda e qualche goccia di oli - ho usato il jojoba (lo stesso che uso io per il corpo) e alcuni oli detergenti per bambini come quello di biofficina, biricco, maternatura e la saponaria - questi olietti li uso ancora ora per la detersione quotidiana
  5. per il bagnetto ciò che consiglio è l'amido di riso e un detergente naturale, basta davvero una goccina sulla spugnetta, niente di più! Per riprendere il discorso "praticità", consiglio qualcosa con la pompetta, perché con una mano si tiene la testolina e con l'altra diventa scomodo dover aprire una boccettina, a meno che non ci sia qualcuno che ci aiuti
  6. per il culetto sto usando per ora la crema Weleda e sta funzionando molto bene, da provare ne ho ancora molte ma preferisco finire questa prima di aprire le altre
  7. un prodotto che mi è piaciuto molto è l'olio per il pancino di Weleda, aiuta veramente in caso di coliche! Lo massaggio in caso di bisogno sul pancino e sotto i piedini :)
  8. il prodotto immancabile è stato il Puckenbag - una sorta di sacco a pelo in cui il bambino viene avvolto come un piccolo burrito e ha la funzione di farlo sentire stretto come nel pancione, per stimolare la nanna. Non so se sia stato questo o semplicemente fortuna, ma il mio piccolo non ha mai fatto storie per la nanna e ora, a 3 mesi, dorme già tutta la notte! Purtroppo il puckenbag ha delle dimensioni ridotte e ho potuto usarlo solo due mesi :( in ogni caso, durante questi mesi, ho notato la differenza, se lo facevo dormire senza sembrava scontento, mentre con era un angioletto!
  9. spazzolina per neonati (ho quella di Tek) non tanto per pettinare quei quattro pelini che hanno in testa, quanto perché a loro piace tanto il massaggino morbido morbido
  10. una piccola coccola che uso nella stanza dove lo cambio è il Profumatore Aromaterapico Sinergia Rasserenante Bimbi di Biofficina, per tenere un aroma piacevole durante il cambio :-)

Ultimissimo consiglio: procuratevi uno zaino in cui mettete dentro il cambio, alcuni pannolini, una cremina, la cerata per cambiarlo fuori, le salviette e un disinfettante per le mani (Alkemilla o Dr.Bronners entrambi molto utili). A tal proposito consiglio quelle di Biricco perché la confezione è piccola, pratica e soprattutto si staccano facilmente una dall'altra, cosa molto importante quando si è fuori casa. Assicuratevi di tenere lo zaino sempre pronto per ogni evenienza, io lo carico sempre quando torniamo a casa, guardo cosa manca e lo riempio, pronto per la prossima passeggiata! :)

Spero di esservi stata d'aiuto :) in bocca al lupo a tutte le fantastiche super neomamme! Alice