Color-Correcting - Correggere la pelle con il trucco

martedì, 16 gennaio 2018

Color-Correcting - Correggere la pelle con il trucco

Nessuno ha una pelle o un incarnato perfetto. Piccole imperfezioni, brufoli, occhiaie ecc. sono all'ordine del giorno. Non sarebbe meraviglioso se riuscissimo a fare sparire questi piccoli difetti?

La buona notizia è che questo è veramente possibile con il make-up, nello specifico con una correzione derivante dal colore. Il color-correcting è una tecnica di trucco basata appunto sui principi della teoria del colore. L'idea è fondamentalmente semplice: i colori complementari, cioè quelli in contrapposizione l'un l'altro nella ruota dei colori, si annullano a vicenda quando vengono combinati insieme. Il rosso, ad esempio, neutralizza il verde, il giallo neutralizza il blu.

Un colore è compensato per la correzione con il suo colore complementare. Rossori, carnagione pallida, occhiaie e molti altri piccoli difetti possono essere perfettamente neutralizzati.

Metodo

La correzione dei colori deve sempre venire applicata dopo la routine quotidiana. La cosa importante è mescolare perfettamemte i colori uno con l'altro; si tratta di fondere le tonalità colorate con la pelle e non apporre un colore sopra l'altro. Le linee dure dovrebbero essere evitate e questo significa applicare prima di tutto le texture cremosa con un pennello o un applicatore ed in seguito lavorare con una piccola spugna. Dopo un breve tempo di attesa, si può tranquillamente procedere all'applicazione del fondotinta e del make-up.

Quattro toni di base

Per la correzione delle imperfezioni vengono utilizzati 4 colori: verde, giallo, viola e pesca. Queste 4 colorazioni formano i toni fondamentali. Diamo ora uno sguardo più da vicino:

Verde
È il colore complementare al rosso, motivo per cui un correttore verdastro è usato al meglio su arrossamenti, piccoli brufoli, venature ecc. Per arrossamenti più evidenti un primer verde è quindi il miglior correttore.

Giallo
Il giallo neutralizza il blu e il viola. Adatto a coprire le occhiaie, è importante applicarlo solo sulle zone effettivamente scure. Per un sottotono di pelle generalmente bluastro, si consiglia una base dalla tonalità giallastra. Per un incarnato molto pallido consigliamo un tono giallo pallido, per una pelle un po' più scura è bene utilizzare una base con una percentuale maggiore di arancio.

Viola
Il viola aiuta contro le macchie da pigmento. Questo colore è ideale per dare tono alla pelle stanca e leggermente giallastra. Quando si è stressati o dopo un malattia, il viola è l'ideale come base per il trucco e riesce a creare dei piccoli miracoli.

Pesca
Oltre a donare una tonalità rosata, funziona come "rinfrescante" nella pelle stanca. Questo colore rende anche gli occhi luminosi! Con questa tonalità è possibile mascherare macchie da pigmento, macchie bluastre e verdastre.

Diverse forme di dosaggio e prodotti

Naturalmente ci sono forme diverse di prodotti e dosaggio per questi colori come ad esempio:

  • matite
  • palette
  • polveri compatte (che spesso vengono combinate con diversi colori complementari)
  • prodotti cremosi
  • ...

Qualsiasi prodotto venga utilizzato, è importante che sia applicato specificatamente sulle aree problematiche, perchè solo in questo modo i colori possono sviluppare il loro effetto neutralizzante. Ad esempio, i prodotti cremosi hanno un forte potere coprente e sono ideali per correggere le imperfezioni. Per le correzioni su vaste aree, i prodotti combinati sono i migliori!