Ecco Verde

martedì, 05 maggio 2015

Prendersi cura dei propri capelli

Henné, erbe tintorie e erbe curative.. Cosa sono? Come si usano e perché? A cosa servono? In questo articolo, Pietro, un vero esperto di prodotti per capelli, ci spiegherà brevemente l'importanza dell'usare prodotti naturali!

Prima di presentarvi il testo, vorrei dedicare qualche parola alla persona che lo ha scritto.

Pietro è un ragazzo siciliano che ho conosciuto qualche anno fa. Scrisse una mail per chiedere consiglio su alcuni prodotti per capelli. Poco per volta ha iniziato a scoprire la cosmesi naturale e ad appassionarsi ai prodotti per capelli, fino a diventare, oggi, una delle persone che io ritengo più esperte nella conoscenza delle erbe tintorie e degli effetti sui capelli.

Ho deciso di chiedergli di fare un piccolo articolo per il nostro shop, in cui descriva brevemente cosa siano questi prodotti e risponda a qualche domanda che ognuno si pone sempre prima di applicare sui capelli qualche miscela arcana :) 

Trovo che Pietro sia una persona competente e che sappia descrivere in maniera semplice e simpatica i diversi usi dei prodotti, ha un canale youtube (che scoprirete leggendo l'articolo!) in cui carica i suoi video e mostra gli esperimenti che fa con le erbe sui suoi capelli - quindi chi meglio di lui può darci qualche consiglio su come, cosa, quando usare sui nostri capelli? 

Buona lettura! Ali

PRENDERSI CURA DEI PROPRI CAPELLI IN MANIERA NATURALE: L’HENNE’, LE ERBE TINTORIE E LE ERBE CURATIVE

A differenza di quello che ci vorrebbero far credere molte aziende commerciali, le vere tinte naturali per i capelli non sono quelle sulla cui confezione è in evidenza la scritta “Naturale”, ma sono solo e soltanto le Erbe Tintorie. Per questo motivo è importante imparare i nomi delle piante, gli ingredienti di un cosmetico così da essere consapevoli di ciò che stiamo utilizzando. Comunemente si usa accostare a questo metodo il termine “Henné”, ma in realtà l’Henné è una delle tantissime piante tintorie (che colora di rosso in maniera permanente), ogni altra pianta o erba ha il proprio nome, i propri principi attivi e i diversi pigmenti tintori. Utilizzare le piante tintorie non deve essere una moda ma una curiosità, una necessità interiore, la riscoperta di sentirsi in completa sintonia con la natura. Infatti con l’utilizzo delle Erbe non si otterrà solamente la colorazione desiderata ma si possono apportare moltissimi benefici ai propri capelli: lucentezza, morbidezza, ispessimento del fusto pilifero, risoluzione di problemi cutanei (cute grassa, forfora); inoltre, l'uso delle erbe è risultato in molti casi utile come coadiuvante alla risoluzione di dermatiti. Esistono anche tante altre Erbe che non possiedono pigmenti tintori ma donano soltanto benefici e sono quelle che si definiscono Erbe Curative. L’uso delle Erbe sui capelli e sulla pelle ha origini sicuramente antiche e piuttosto orientali; molte figure storiche e attrici di teatro curavano i loro capelli e il loro aspetto con le piante.

Differenze fra tinte sintetiche ed erbe tintorie
Senza alcun dubbio, con le tinte sintetiche (quelle che chiamiamo anche tinte chimiche) si possono ottenere tante colorazioni: blu, verde, giallo, arcobaleno, viola…ma sappiamo anche bene che contengono agenti aggressivi per la nostra cute, per la salute dell’uomo e poco rispettose per l’ambiente; non sono poche le persone che si sono ritrovate con i capelli radi, con il cuoio capelluto irritato o addirittura con problemi di sensibilità cutanea. Per agire, le tinte sintetiche, penetrano nel capello, intaccandolo dall’interno e alterandone la sua struttura. Le Erbe invece non penetrano del tutto nel capello ma lo rivestono, formandone una guaina che lo protegge anche dagli agenti esterni.

Come si usano le erbe sui capelli?
Succede spesso che l’utente, più reperisce informazioni sull’uso e la preparazione delle Erbe, più entra in confusione e si trova disorientato. C’è chi consiglia un metodo, chi un altro, chi si sente di porre degli obblighi (non fidatevi di essi). L’unica verità è che NON ESISTONO REGOLE OBBLIGATORIE PER L’USO E LA PREPARAZIONE DELLE ERBE. Senza alcun dubbio vi sono dei consigli d’uso, che vedremo più avanti, ma se non vengono seguiti alla lettera si ottiene ugualmente un ottimo risultato.

Preparazione delle erbe
Come già anticipato, le Erbe donano i loro benefici pur mischiandole solo con acqua tiepida e applicandole subito (anzi, questo metodo risulta molto più delicato rispetto agli altri) ma se vogliamo seguire i metodi “classici” dobbiamo sapere che:

  • L’Henné preferisce essere preparato in un ambiente acido (aceto o succo di limone) per 8-10 ore circa.
  • L’Indigo e il Katam, che sono le Erbe scurenti per eccellenza (utili per ottenere toni castani scuri o neri) preferiscono, invece, essere preparati in un ambiente basico (bicarbonato di sodio e acqua) per circa 15 minuti. Quando si parla di ambiente acido o basico si fa riferimento al ph.
  • Tutte le altre Erbe Tintorie non hanno particolari preferenze o indicazioni, le possiamo tranquillamente preparare con acqua tiepida o un infuso (che non avrà un alto impatto sul colore finale) ed applicarle subito sui capelli, senza attenderne la macerazione.

Consiglio di evitare l’uso di oli e sostanze grasse durante la preparazione delle Erbe, perché potrebbero impedire il perfetto contatto fra Erbe e capelli. In tanti si chiedono se sia vero che non si possono utilizzare strumenti metallici per preparare le Erbe. Questa è una informazione a metà, perché non è una cosa semplice da spiegare e da comprendere, per cui tutti preferiscono lavarsene le mani in questa maniera. In breve, esistono dei particolari metalli (per lo più ormai non utilizzati) che potrebbero provocare fastidi alla cute o la non riuscita della colorazione, ma certo è che se aprite la dispensa e utilizzate la vostra ciotola e il vostro cucchiaio di acciaio inossidabile (ovviamente integri e non arrugginiti) non succede nulla di così tanto compromettente come si pensa. Però, se volete essere sicuri, utilizzate strumenti di legno o di vetro.

Applicazione delle erbe sui capelli
Come per la preparazione, anche per l’applicazione delle Erbe (Tintorie o Curative) non ci sono obblighi da seguire ma dei piccoli segreti che sarebbe bene tenere in considerazione per il raggiungimento dei nostri obiettivi:

  • Applicare sui capelli umidi, in genere risulta più comodo, ma il risultato non cambia sui capelli asciutti. -Applicare sui capelli puliti, anche se non detersi da 2-3 giorni, che non siano carichi di grassi o lacche.
  • Usare dei guanti durante l’applicazione così da non ritrovarsi le mani in stile Simpson :D
  • Indossare abiti e asciugamani vecchi così da non sporcarne o macchiarne sempre di nuovi.
  • Applicare SEMPRE la pellicola trasparente dopo aver spalmato le Erbe: serve a mantenere l’umidità, utile e fondamentale per la buona riuscita della colorazione.
  • I tempi di posa variano: 1 ora per le Erbe Curative, 2-3 ore per le Erbe Tintorie.
  • Dopo l’uso delle Erbe è sempre consigliabile fare uno shampoo, anche delicato, per non lasciare residui sulla cute e sui capelli; al contrario di quello che si dice, lo shampoo non manderà via il colore che i capelli hanno trattenuto.​

Le erbe coprono i capelli bianchi? 
Nel 99% dei casi sì! Bisogna impegnarsi un po’ di più rispetto al solito ma con pazienza e buona volontà otterremo risultati meravigliosi.

Paura dei capelli verdi?
Purtroppo capita spesso di sentire persone che hanno paura di usare l’Henné e le Erbe Tintorie a causa di tante altre persone che, ahimè solo per sentito dire e non per esperienza personale, sostengono che le Erbe Tintorie facciano venire i capelli verdi o di colori poco graditi. In realtà questa è una paura quasi infondata, perché strani risultati di colorazione potrebbero capitare quasi solamente in alcune occasioni:

  • Quando si usano le Erbe e poi si fa la decolorazione.
  • Quando si applicano le Erbe sui capelli decolorati.
  • Quando si lasciano troppo tempo in posa (più di 2 ore) le Erbe gialle, utili per ottenere toni biondi, sui capelli molto chiari o decolorati.

Tuttavia, le Erbe non sono dei prodotti creati appositamente in laboratorio per ottenere un determinato tipo di risultato, sono delle piante, sempre diverse, che fanno ottenere risultati unici, irripetibili e inimitabili. Alla luce di ciò, dato che i risultati delle Erbe non sono sempre prevedibili al 100%, è meglio fare prima di tutto un tentativo di colorazione su una piccola zona nascosta dei propri capelli, per farsi circa un’idea su ciò che sarebbe il risultato finale.

Tempi di attesa tra un'applicazione e l'altra
Non c'è nessun tempo da attendere fra due applicazioni di erbe, ma un uso spropositato potrebbe provocare secchezza nel tempo. Una volta ogni 20-30 giorni è sufficiente, ma dipende dalle necessità che si hanno.

Applicazione delle erbe tintorie dopo aver fatto una tinta chimica?
Ciò che di solito non va d'accordo con i pigmenti delle erbe non sono tanto i pigmenti sintetici ma proprio i trattamenti di ossigenazione (che possono essere anche all'interno delle tinte sintetiche). Si può fare ciò che si vuole, ma dato che nessuno ci può dare la certezza del risultato, ribadisco il consiglio di fare prima di tutto un tentativo su una piccola zona di capelli. (Se deve avvenire un contrasto fra tinta chimica ed erbe, avviene anche aspettando mesi)!

Miscelazione delle erbe: è possibile?
Si può mescolare qualunque erba e non si rischia di commettere reato federale o esplosioni atomiche :)

Gravidanza e allattamento - è possibile applicare le erbe tintorie?
Ho avuto modo di sentire moltissime persone che durante la gravidanza o l'allattamento hanno usato con grande soddisfazione le erbe, senza avere nessun problema, ma io penso che sia fondamentale prima di tutto chiedere parere al proprio medico e poi procedere.

Conservazione delle erbe tintorie se già mescolate con acqua 
Se la miscela non si usa tutta si può congelare, con la consapevolezza che può anche non rendere al 100% una volta scongelata, per non più di una settimana, a mio avviso.

CONCLUSIONI

Il mondo delle Erbe è ampio, complesso, interessante e singolare. Non bastano queste poche righe per esprimere tutto ciò che ci sarebbe di utile da sapere, ma ciò che mi sento di sottolineare è di PROVARE SUI PROPRI CAPELLI prima di dare un giudizio affrettato (e non una sola volta), NON DIVULGARE INFORMAZIONI SOLO PER SENTITO DIRE, perché così potrebbero nascere i falsi allarmismi, dei quali ne siamo già pieni, NON PREMEDITARSI UN ESATTO RISULTATO DI COLORAZIONE e soprattutto far sì che l’utilizzo delle Erbe entri a far parte della quotidianità di tutti con necessità e sentimento, valori e situazioni ormai poco calcolate nel grosso settore del commercio cosmetico. Le Erbe sono una magia di Madre Natura, un’opportunità da dare a noi stessi, creare miscele uniche, colori irripetibili ed invidiabili da chiunque ci guardi i capelli!

Un ringraziamento particolare va ad Alice, che ha sempre creduto in me, sostenuto il mio lavoro e valorizzato i miei sforzi. Pietro

Io invece ringrazio Pietro per questo bellissimo articolo e vi rimando al suo canale youtube Another and More - andatelo a "conoscere" e scoprirete tanti segreti sulle erbe per capelli! Ali!

“Everything you can imagine, nature has already created.”

Albert Einstein