Ecco Verde

Perdita di capelli in autunno. Mi devo preoccupare?

giovedì, 08 ottobre 2015

Perdita di capelli in autunno. Mi devo preoccupare?

Una perdita di capelli fino ad un numero di cento al giorno è considerato normale. Molti di noi, durante l’autunno, hanno la tendenza ad una significativa e maggiore perdita. Perché succede questo?

Abbiamo detto che una perdita di circa 100 capelli al giorno è un processo normale, ma durante l’autunno, l’incubo di una perdita maggiore si fa strada. Molti credono che sia una sorta di “muta”, come avviene negli animali dove questo processo è del tutto normale, ma nell’uomo tale fenomeno non esiste.

Allora perché molte persone perdono più capelli del solito durante il periodo autunnale?

Sono semplicemente cicli naturali, in cui la fase della crescita e la fase del riposo si alternano.

Prendiamo in considerazione la radice. I capelli “nuovi” iniziano una fase di crescita che dura da quattro a sei anni, passato questo periodo inizia una fase di “riposo”, chiamata telogen: il follicolo arresta la sua attività e non cresce più. Durante questa fase il capello è molto fragile e tende quindi a cadere.

A fine estate ed in autunno, a causa di una radiazione solare intensa, generalmente la fase telogen vive il suo picco maggiore ed è questa la causa di una perdita più intensa. Più a lungo i nostri capelli saranno esposti alle radiazioni solari, più intensa sarà la caduta. La cura più ragionevole, in questo caso, è la copertura, nei mesi estivi, del capo.

Naturalmente abbiamo parlato di una perdita dei capelli del tutto normale, purtroppo esistono vere e proprie forme di calvizie, causate da diversi fattori come ad esempio lo stress o fattori ormonali, alopecia ecc.

In questi casi è sempre necessario rivolgersi ad uno specialista.

“Everything you can imagine, nature has already created.”

Albert Einstein