Ecco Verde

martedì, 04 agosto 2015

Ecco Verde è TOP SHOP 2015!

Internet si sta sviluppando velocemente. Ogni giorno nascono nuovi shop online e la rete si espande. Il cliente si ritrova a dover scegliere tra diverse opzioni e offerte e vuole avere una sicurezza di acquisto. Per questo, la rivista COMPUTER BILD, analizza ogni anno tantissimi negozi online e premia solo i migliori, dando loro il premio "TOP SHOP".

Anche nel 2015, migliaia di negozi on-line sono stati analizzati dalla rivista tedesca COMPUTER BILD, in collaborazione con il portale di statistica "Statista". I criteri per attribuire il premio sono stati decisi grazie ai risultati di un test esclusivo, in base a 115 fattori, divisi in 5 categorie: 

  • Organizzazione e usabilità
  • Fiducia e sicurezza
  • Servizio e comunicazione
  • Pagamento, vendita e spedizione
  • Dati tecnici

Organizzazione/struttura e usabilità: in questa categoria è stato determinato, tra le altre cose, il rapporto tra la scelta e la facilità di navigazione. Oltre a questo sono stati valutati i metodi di ricerca, le offerte e la presentazione dei prodotti 

Fiducia & sicurezza: qui sono stati valutati i criteri di sicurezza basati sulla crittografia e la trasparenza dei prezzi - il test ha basato la valutazione valutando se lo shop rispetti e soddisfi o meno gli elevati standard di legge

Esperienza di acquisto (ultimi 3 criteri nella lsta): qui è stata valutata l'esperienza personale di acquisto, a partire dalla navigazione all'esperienza di shopping, il servizio clienti e la gestione dell'insieme. Inoltre, sono stati valutati i metodi di pagamento e di spedizione.

Su quasi 10mila negozi testati della categoria "Benessere", solamente 750 hanno ricevuto il premio TOP SHOP 2015. Uno di questi è stato Ecco Verde (vincitore del premio TOP SHOP anche nel 2013 e nel 2014!)

Grazie a tutti i nostri clienti che ogni giorno ci danno fiducia e acquistano sul nostro shop! Se abbiamo ottenuto questo premio è solo grazie a voi!

“Everything you can imagine, nature has already created.”

Albert Einstein